Scheda Libro

Un lavoro terapeutico - Anna Ferruta con la collaborazione di Marcella Marcelli - FrancoAngeli

Un lavoro terapeutico
L'infermiere in psichiatria

Prezzo: 19 €

Autore: Anna Ferruta con la collaborazione di Marcella Marcelli

Casa editrice: FrancoAngeli

Anno di pubblicazione: II ed. 2000

ISBN: 978-88-464-2106-7

Il libro descrive la funzione terapeutica dell'infermiere in psichiatria, che, dopo la chiusura dei manicomi, si realizza in differenti luoghi di cura: reparto ospedaliero, ambulatorio territoriale, domicilio del paziente, strutture intermedie e residenziali. La sofferenza psichica è stata sottratta all'emarginazione e riconosciuta come una tra le più dolorose, che richiede attenzioni e cure. Al tempo stesso si è trovata gettata tra le varie sezioni della medicina dominata dallo specialismo, che riduce al minimo il rapporto con il paziente come persona intera. Nel volume si affronta con coraggio questo nodo, che vale per la cura di ogni paziente: come unire conoscenze specialistiche e capacità di rapporto; come consolidare l'autostima nella propria identità professionale; come conquistare un'autonomia terapeutica basata sulla competenza. Come realizzare tutto questo? Acquistando conoscenze sulle tecniche relazionali e imparando dall'esperienza. Anna Ferruta è una psicoanalista che lavora da 30 anni nelle istituzioni, utilizzando nel rapporto con pazienti e operatori le conoscenze emerse dal pensiero e dall'esperienza psicoanalitica sulle sofferenze disperate degli esseri umani, su ciò che li può tenere psichicamente in vita. Marcella Marcelli è un'assistente sanitaria che ha percorso tutte le tappe di trasformazione della psichiatria, incontrando e curando migliaia di pazienti in situazioni differenti. Il risultato è un discorso che unisce riflessione teorica sul rapporto con il paziente ed esperienza sul campo, utile in primo luogo agli infermieri, ma anche agli operatori delle nuove professionalità (educatori, animatori, esperti di terapie espressive e di riabilitazione), e a medici e psicoterapeuti che vogliono guardare la sofferenza umana più da vicino e trovare modi per rispondere alle ferite del corpo, alle domande di sessualità non realizzate, alle offese alla dignità umana, al desiderio di essere dei soggetti che parlano con un altro. Il libro dà indicazioni sugli strumenti di formazione che sono di aiuto a svolgere "il lavoro del Centauro", quel lavoro di cura che il Centauro Chirone, famoso per la sua abilità terapeutica con le mani (dal greco cheir, mano) insegnò ad Asclepio, dio della medicina. È un lavoro che richiede una competenza istintiva, propria della parte animale, e sapiente, propria della parte umana.

torna indietro

torna al menu